Il nostro olio extravergine d’oliva agli occhi (e al palato) dell’oleologo Giuseppe Di Lecce

Il nostro olio extravergine d’oliva agli occhi (e al palato) dell’oleologo Giuseppe Di Lecce

Il nostro olio extravergine d’oliva agli occhi (e al palato) dell’oleologo Giuseppe Di Lecce

Vogliamo farvi raccontare il nostro olio extravergine d’oliva da un attento conoscitore del settore, Giuseppe Di Lecce.
Non ha bisogno di lunghe presentazioni, ma prima di lasciarvi all’intervista, vogliamo citare alcuni dei sui riconoscimenti, perché nutriamo profonda stima nei confronti della sua professione e della sua persona.
Tecnologo alimentare di professione, oleologo internazionale per passione, è capo panel del comitato di assaggio Federolio 4 riconosciuto dal Mipaaf, membro del comitato di assaggio del New York Olive Oil Competition dalla prima edizione e capo panel del New Zealand Olive Oil Award nel 2017.
Ma veniamo al dunque:

Come conosci l’azienda Perniola?
Sin da piccolo, con l’avvento del mese di ottobre, un intenso odore di olive spremute invadeva la periferia di via Santeramo ad Altamura e, dal balcone di casa, ammiravo il via vai di persone che si avvicendavano laboriosamente nelle pratiche di frantoio. Negli ultimi anni, e con l’esperienza acquisita nel comparto oleario, l’approccio di tipo romantico ha fatto strada ad un occhio più tecnico, scoperto un frantoio completamente rinnovato e ammodernato negli interni e nella gestione delle diverse attività.

Cosa apprezzi della filosofia aziendale?
L’esperienza decennale di generazione di frantoiani prestata all’innovazione di processo mediante le più recenti tecnologie di produzione, l’attenzione alla qualità e alla comunicazione dell’olio extra vergine di oliva.

Uno dei valori aggiunti nella produzione di olio extravergine è l’estrazione a freddo, perché è così importante?
La tecnologia di estrazione in continuo permette una gestione ottimale del processo produttivo oltre ad una attenta gestione delle fasi di pulizia di tutti i componenti dell’impianto. L’impiego delle gramole di ultima generazione consente di lavorare la pasta di olive a temperatura controllata ed esaltare la genesi di sensazioni olfattive primarie e secondarie e le sensazioni gustative dell’amaro e trigeminali del piccante.

Perché è importante consumare olio extravergine nella dieta?
L’olio extra vergine di oliva è il “grasso” principalmente utilizzato nella dieta mediterranea e tantissimi studi evidenziano e consigliano l’utilizzo per le documentate proprietà nutraceutiche grazie alla presenza di un alta percentuale di acido oleico e dei biofenoli. Tra le principali azioni associate all’utilizzo di olio extra vergine di oliva ricordiamo la riduzione della pressione arteriosa e quindi del connesso rischio cardiovascolare e l’abbassamento dei livelli di colesterolo, in particolar modo del colesterolo LDL (comunemente conosciuto come il colesterolo “cattivo”).

Qual è il modo migliore per usarlo in cucina?
L’olio extravergine di oliva deve essere utilizzato sempre e comunque per poter arricchire gli alimenti che introduciamo nella nostra dieta. Dovrebbero essere utilizzati diversi profili sensoriali che meglio si abbinino agli ingredienti e alle diverse pietanze. Sicuramente trova largo spazio nelle preparazioni a crudo e quando aggiunto a piatti caldi, così come ai dolci, ne esalta i profumi.

olio extravergine a tavola

Cosa pensi degli oli a marchio Perniola?
Gli oli extravergine monocultivar Peranzana e Coratina e gli oli aromatizzati del frantoio Perniola sono un mero esempio di esperienza dell’arte olearia e dell’innovazione di prodotto, caratterizzati da profili distinti e ricercata qualità sensoriale.
L’olio extravergine di oliva monocultivar Peranzana presenta un’intensità media di fruttato di oliva di tipo verde. Al gusto le sensazioni equilibrate di amaro e piccante confermano l’intensità percepita all’olfatto. Tra le note secondarie è possibile percepire le note di foglia e carciofo.
L’olio extravergine di oliva monocultivar Coratina è contraddistinto dalle note di erba tagliata e mandorla. Al gusto l’olio risulta leggermente più piccante che amaro e le note secondarie positive di mandorla e pepe nero sono ben percepite. L’olio risulta fluido al palato, di media complessità e persistenza gustativa.
I condimenti aromatizzati all’olio extravergine di oliva, ottenuti mediate co-frangitura delle olive e peperoncino, limone, rosmarino e arancia sono caratterizzati da una spiccata intensità olfattiva ed equilibrati nelle note sensoriali espresse dai diversi vegetali impiegati. Grazie ad un frantoio ad alto valore tecnologico, il processo di co-frangitura, associato ad un controllo ottimale della temperatura di estrazione, permette di estrarre gli oli essenziali dal peperoncino, limone, rosmarino e arancia, senza alterarne la qualità. Gli oli aromatizzati così prodotti contraddistinguono inequivocabilmente le preparazioni alimentari a cui sono aggiunti come ingredienti.

Queste le risposte dell’esperto ai nostri quesiti.
Se ti ha convinto non ti resta che visitare lo shop online e scegliere il tuo prodotto preferito.
Se, invece, anche tu hai delle domande sui prodotti Perniola non esitare a contattarci e saremo lieti di chiarire ogni tuo dubbio o curiosità.